Chiudi

Cerca tra i nostri contenuti

Seleziona il contenuto

Salute e Benessere , Medicina Funzionale

Asparagi, i protagonisti della primavera

Imagine Asparagi, i protagonisti della primavera

Salute e Benessere , Medicina Funzionale

Asparagi, i protagonisti della primavera

Tempo di lettura: 2 minuti

Gli asparagi sono tra i protagonisti della primavera: depuranti, ricchi di sali minerali, vitamine e antiossidanti, sono uno dei cibi alleati della nostra salute.

 

Conosciamoli meglio!

 

1 – INFO GENERALI

Gli asparagi appartengono alla famiglia delle Liliaceae e apportano solo circa 24kcal per 100g.

La stagione degli asparagi è sicuramente breve, ma al tempo stesso molto intensa, e va da marzo fino a metà giugno.

Gli asparagi possono essere coltivati (Asparago officinalis) o selvatici (Asparago pungente o acutifolius), dal gusto più intenso.

 

2 – VARIETÀ

Sono presenti in due varietà:

  • asparago bianco, che viene raccolto non appena spunta dal suolo, prima che esca del tutto, e senza l’esposizione ai raggi solari le sue punte restano bianche.
  • asparago verde, che cresce sopra il suolo e, grazie all’esposizione solare e alla clorofilla, assume il colore verde.

 

3 – SONO ANTIOSSIDANTI

  • Uno studio dimostra che negli asparagi verdi vi è la più alta attività antiossidante e di concentrazione di acido fenolico e di flavonoidi, in particolare della quercetina: questa favorisce la neurogenesi (produzione di nuovi neuroni) e la salute del microbiota umano (flora intestinale).

4 – CONTENGONO:

  • Il flavonoide quercitina che li rende antinfiammatori e antiossidanti
  • La Rutina rinforza le pareti dei capillari e migliora il microcircolo
  • il Glutatione è in grado di favorire l’eliminazione dei radicali liberi
  • I Folati e la vitamina B9, itili in gravidanza per lo sviluppo del sistema nervoso del feto

 

5 – DEPURATIVI E DRENANTI

Depurativi e drenanti grazie all’elevata concentrazione di acqua, potassio e aspargina: un aminoacido dalle proprietà diuretiche, che stimola la funzione renale, epatica ed è responsabile dell’odore pungente dell’urina quando consumiamo questo ortaggio.

 

6 – OTTIMI ALLEATI

Uno studio scientifico ha constatato che gli asparagi sono dei validi alleati anche per prevenire l’ipertensione e preservare la funzione renale.

L’estratto di Asparago officinalis permette di controllare la glicemia, migliorando la secrezione di insulina e la funzione delle cellule beta (le cellule che producono e secernono insulina) nel caso di diabete di tipo 2.

 

7 – CONTROINDICAZIONI

Se soffri di cistite o prostatite acuta, insufficienza renale, hai coliche renali in atto o microlitiasi, ti consiglio di non mangiare asparagi perché contengono acido ossalico.

Meglio non consumarli durante l’allattamento: potrebbero rendere il sapore del latte materno sgradevole per il bambino.

 

8 – COME CONSUMARLI

Prova gli asparagi crudi, in insalata o pinzimonio, soprattutto quelli selvatici: sono più sottili, teneri e beneficerai appieno dei loro nutrienti non perdendo la vitamina C in essi contenuta.

Se preferisci cuocerli, evita la bollitura e prediligi le cotture al vapore o in padella con olio per pochi minuti: in questo modo non perderanno le proprietà nutritive!

IN QUESTO ARTICOLO TRATTIAMO DI:

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

I MIEI BESTSELLER

AD OGNUNO IL PROPRIO METODO. IL MIO È IL MISSORI-GELLI® TROVA IL TUO CON I MIEI LIBRI

VUOI RICEVERE RICETTE E PROMOZIONI IN ANTEPRIMA?

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER E NON PERDERTI NESSUNA NOVITÀ!

SEGUI LE MIE PAGINE SOCIAL

ED ENTRA A FAR PARTE DELLA MIA STRAORDINARIA COMMUNITY!