Chiudi

Cerca tra i nostri contenuti

Seleziona il contenuto

Salute e Benessere , Tiroide , Biotipi

Intestino e salute: quali esami medici effettuare?

Imagine Intestino e salute: quali esami medici effettuare?

Salute e Benessere , Tiroide , Biotipi

Intestino e salute: quali esami medici effettuare?

Tempo di lettura: 1 minuto

Quando è il momento di effettuare degli esami medici per indagare la salute del proprio intestino?

Se hai disturbi come:

dolore addominale, gonfiore, reflusso, stipsi, diarrea, allergie alimentari, rettorragia ecc. e anche ipotiroidismo, ipertiroidismo, noduli tiroidei, tiroidite autoimmunitaria, la prima cosa che devi fare è andare dal tuo medico e parlargli dei tuoi sintomi.

 

 

Quando l’intestino non funziona adeguatamente, il sistema immunitario, che vi risiede per circa l’80%, può risultare compromesso.

 

Non ricorrere al fai da te.

È importante una valutazione specialistica, ma nel frattempo puoi anche “studiare” e capire che cosa sarebbe bene fare.

 

Gli esami medici da effettuare

Per la salute dell’apparato digerente possiamo distinguere due tipologie principali di esami:

 

  • esami strumentali;
  • esami ematochimici.

 

Gli esami strumentali sono:

 

  • l’ecografia addominale,
  • l’esofagogastroduodenoscopia,
  • la colonscopia,
  • la TAC la
  • risonanza magnetica.

 

Sono esami specialistici e il tuo medico saprà indicarti se hai necessità di eseguirli e se servono per scovare le cause organiche macroscopiche dei tuoi disturbi.

Gli esami ematochimici ci danno moltissime informazioni sulla salute gastrointestinale in associazione alla disfunzione tiroidea.

Non è necessario eseguirli tutti, i sintomi devono guidare il medico nella scelta degli esami da prescrivere.

 

Lascia a lui l’interpretazione e, se dovessi avere necessità del mio aiuto, puoi contattarmi per una consulenza di persona oppure on line.

 

Eccone un elenco:

  • Anticorpi anti cellule parietali gastriche (per la gastrite atrofica, che può essere associata ad altre malattie autoimmuni della tiroide).
  • Ricerca Helicobacter pylori feci e anticorpi.
  • Disbiosi test sulle urine con dosaggio di Indicano e Scatolo (per la diagnosi di disbiosi e SIBO).
  • Breath test al glucosio-lattulosio (per la SIBO).
  • Breath test al lattosio o test genetico per l’intolleranza al lattosio.
  • Ab antigliadina, Ab antiendomisio, Ab antitransglutaminasi (celiachia-reattività al glutine, se non sei celiaco potresti osservare una certa reattività anticorpale).
  • HLA per la celiachia (predisposizione genetica alla celiachia).
  • Zonulina ematica e fecale (per la permeabilità intestinale).
  • Serotonina ematica.
  • Esame chimico-fisico delle feci.
  • Ricerca di miceti, parassiti e batteri nelle feci.
  • D-arabinitolo nelle urine (per la candida intestinale).
  • IgA, IgG, IgM per la candida.
  • Calprotectina.
  • AST, ALT, GGT, ALP, CPK, colinesterasi, bilirubina totale e frazionata, acidi biliari (per la struttura e funzione epatica).
  • Acido urico, amilasi e lipasi (a discrezione del medico in base ai sintomi).

 

RICORDA: è importante rivolgersi al proprio medico di fiducia e scegliere insieme a lui la giusta terapia e gli esami medici necessari.

 

IN QUESTO ARTICOLO TRATTIAMO DI:

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

I MIEI BESTSELLER

AD OGNUNO IL PROPRIO METODO. IL MIO È IL MISSORI-GELLI® TROVA IL TUO CON I MIEI LIBRI

VUOI RICEVERE RICETTE E PROMOZIONI IN ANTEPRIMA?

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER E NON PERDERTI NESSUNA NOVITÀ!

SEGUI LE MIE PAGINE SOCIAL

ED ENTRA A FAR PARTE DELLA MIA STRAORDINARIA COMMUNITY!