Chiudi

Cerca tra i nostri contenuti

Seleziona il contenuto

Salute e Benessere

4 consigli pratici per la ritenzione idrica e il microcircolo

Imagine 4 consigli pratici per la ritenzione idrica e il microcircolo

Salute e Benessere

4 consigli pratici per la ritenzione idrica e il microcircolo

Tempo di lettura: 1 minuto

La ritenzione idrica è un problema che accomuna tutte le donne e di cui vorremmo liberarci per sempre.

Questo desiderio diventa poi più presente man mano che si avvicina la bella stagione e le nostre gambe sono più scoperte: ci teniamo a vederci in forma e in armonia!

Per questo voglio condividere con te alcuni semplicissimi consigli che puoi mettere subito in pratica  per migliorare il tono muscolare, il ristagno dei liquidi, linfa e sangue che è presente in caso di ritenzione idrica!

TIENI LE GAMBE IN ALTO

Tieni le gambe in alto almeno 10/15 minuti al giorno. Sdraiati sulla schiena e porta le gambe a 90° ben distese, flettendo e distendendo i piedi. In questo modo vedrai che si sgonfieranno e urinerai molto di più!

 

EVITA DI INDOSSARE INDUMENTI STRETTI

Evita di indossare indumenti troppo stretti se passi la giornata prevalentemente in posizione seduta.

In questo modo non andrai ad ostacolare la microcircolazione venosa e linfatica!

 

FAI DOCCE FREDDE

Fai delle docce fredde sulle gambe la sera per ridurre la ritenzione e il gonfiore. 

Le basse temperature favoriscono la riattivazione della circolazione e rallentano l’attività delle cellule adipose.

 

BEVI ACQUA FUNZIONALE

Durante la giornata prova a bere quest’acqua funzionale: In 1 litro di acqua aggiungere 2 fettine di ananas tagliate a pezzettini (mantenendo il torsolo, ricco di bromelina che è antiedemigena), con 5/6 foglie di basilico e 1 cm di zenzero tagliato a pezzetti, scorza e succo di limone.

Le tue gambe ti ringrazieranno!

 

AUTO MASSAGGIO IN POSIZIONE ANTIGRAVITAZIONALE

Sdraiati in posizione supina e solleva le gambe a 90°: questa è la posizione antigravitazionale che apporterà tantissimi benefici, non solo alle tue gambe! Massaggiati dalle caviglie fino all’inguine: migliorerai la definizione muscolare, il ristagno dei liquidi e il microcircolo di linfa e sangue.

 

In questa posizione si ottengono tanti vantaggi:

Si favorisce lo scarico venoso e linfatico.

Si riduce la ritenzione idrica.

Si mantengono in contrazione le gambe, le cosce e l’addome che si snelliscono.

Si ha un effetto dimagrante e tonificante delle braccia che sono impegnate nel massaggio che deve essere vigoroso e sempre dalle caviglie all’inguine.

 

Massaggiarsi in questa posizione per 5 minuti al giorno consente di ottenere risultati più efficaci e veloci rispetto ad un massaggio fatto in piedi.

 

Prediligi creme che non si assorbono velocemente e che consentono di far scorrere per qualche minuto le mani sulla pelle delle gambe. Una crema ad assorbimento rapido ti porterebbe a frizionare la pelle, che potrebbe subire dei microtraumi con rottura dei capillari.

IN QUESTO ARTICOLO TRATTIAMO DI:

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

I MIEI BESTSELLER

AD OGNUNO IL PROPRIO METODO. IL MIO È IL MISSORI-GELLI® TROVA IL TUO CON I MIEI LIBRI

VUOI RICEVERE RICETTE E PROMOZIONI IN ANTEPRIMA?

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER E NON PERDERTI NESSUNA NOVITÀ!

SEGUI LE MIE PAGINE SOCIAL

ED ENTRA A FAR PARTE DELLA MIA STRAORDINARIA COMMUNITY!